banner-web

Il percorso di business accelator CRADLE è stato organizzato con attività formative ed esperienziali, servizi di mentoring, consulenza specializzata e supporto logistico, in un laboratorio di accelerazione tecnologica ed imprenditoriale.

20160930_102251

Formazione – Moduli di approfondimento specialistico:

  • Business model
  • Business management e gestione aziendale
  • Presentazione aziendale e storytelling
  • Internazionalizzazione
  • Attività formative sulla progettazione e prototipazione digitale
dsc05288

Mentoring e consulenza specialistica:

  • Consulenza su temi legati all’avvio di impresa, supporto al fund raising e alla tutela della proprietà intellettuale
  • Partecipazione a Incontri con testimonial di settore
  • Mentor dedicato, che interagirà in maniera continuativa con i gruppi di lavoro per lo sviluppo e la verifica del progetto d’impresa
  • Giornata finale di incontro con la presentazione dei progetti di impresa a potenziali investitori e partner.
dsc05246

Servizi supporto logistici:

  • Postazione di lavoro con servizi logistici di base
  • Tecnologie di fabbricazione digitale (stampanti 3D, CNC machine) e device elettronici (Arduino) per la prototipazione di idee e progetti
  • Strumenti e software (Rhinoceros 3D) per la progettazione digitale e la modellazione tridimensionale delle idee

TUTTI I PROGETTI CRADLE

NUOVE IMPRESE A CONFRONTO

SLIDE CRADLE

Lo staff

Il Comune di Cava, a seguito di apposita procedura pubblica, ha selezionato soggetti attuatori con elevata specializzazione sia nel settore della progettazione di nuove imprese e business plan che nelle applicazioni delle tecnologie di progettazione e prototipazione digitale.

Comune di Cava de’ Tirreni
V Settore Finanze e Tributi – Ufficio Fondi Europei
Assessorato al Bilancio, Programmazione economica, Fondi Europei e Attività Produttive

Gruppo di lavoro interno:
Paola Rispoli
Rosa Langella
Simonetta Perrella
Valeria De Pascale

partner

Iniziativa co-finanziata nell’ambito del programma “Azioni di marketing territoriale PAC III DGR 497/2013”